Michael E Porter

Informazioni su Michael E. Porter

Michael E. Porter è Bishop William Lawrence University Professor presso la Harvard Business School. Una cattedra di questo tipo è il massimo riconoscimento professionale che può essere conferito a un membro della facoltà di Harvard. Il professor Porter è una delle principali autorità in materia di strategia aziendale, competitività delle nazioni e delle regioni e approcci strategici ai problemi sociali e il suo lavoro gode di ampio riconoscimento presso governi, aziende, organizzazioni no profit e ambienti accademici di tutto il mondo. Oltre a essere apprezzato e ricercato come docente, presiede il programma della Harvard Business School per CEO di recente nomina di imprese multimiliardarie.

Esperienza

Il settore di specializzazione principale del professor Porter è quello della competizione e della strategia aziendale. È generalmente riconosciuto come il padre della strategia moderna e le sue idee vengono insegnate in quasi tutte le facoltà di economia aziendale del mondo. Il lavoro del professor Porter ha inoltre ridefinito la concezione della competitività, dello sviluppo economico, delle comunità urbane impoverite, della politica ambientale e del ruolo delle imprese nella società.

Recentemente, il professor Porter ha dedicato considerevole attenzione alla comprensione e alla risoluzione dei pressanti problemi nell'erogazione del servizio sanitario negli Stati Uniti e in altri paesi. Il suo libro "Redefining Health Care", di cui è co-autore con la professoressa Elizabeth Teisberg, sviluppa un nuovo quadro strategico per la trasformazione del valore fornito dal sistema sanitario, con implicazioni per fornitori, piani assistenziali, datori di lavoro e governo. Al libro è stato conferito il premio James A. Hamilton dell'American College of Healthcare Executives come libro dell'anno del 2007. Il suo articolo di ricerca "A Strategy for Health Care Reform—Toward a Value-Based System", pubblicato nel New England Journal of Medicine nel giugno 2009, espone una strategia di riforma sanitaria per gli Stati Uniti ed è in corso l'estensione del suo lavoro sul servizio sanitario per risolvere i problemi di erogazione dell'assistenza sanitaria nei paesi in via di sviluppo, in collaborazione con il dottor Jim Yong Kim e il dottor Paul Farmer.

Oltre che come ricercatore, autore e docente, il professor Porter opera come consulente per il settore aziendale, governativo e sociale. Ha svolto il ruolo di consulente strategico per numerose aziende leader statunitensi e internazionali, quali Caterpillar, Procter & Gamble, Scotts Miracle-Gro, Royal Dutch Shell e Taiwan Semiconductor. Il professor Porter è attualmente membro dei consigli di amministrazione pubblici di Merrimack Pharmaceuticals, così come in precedenza presso PTC. Il professor Porter svolge inoltre un ruolo attivo nella politica economica degli Stati Uniti, con il potere esecutivo e il Congresso, e ha guidato programmi nazionali di strategia economica in numerosi paesi.

Il professor Porter ha fondato tre importanti organizzazioni no profit: Initiative for a Competitive Inner City (ICIC) nel 1994, per lo sviluppo economico delle comunità urbane impoverite, The Center for Effective Philanthropy, che crea strumenti rigorosi per la misurazione dell'efficacia delle fondazioni, e FSG, azienda no profit leader specializzata in strategia che assiste ONG, imprese e fondazioni nel campo della creazione di valore sociale.

Formazione

Il professor Porter ha conseguito una laurea a pieni voti in ingegneria aerospaziale e meccanica presso la Princeton University, dove è stato eletto membro della Phi Beta Kappa e della Tau Beta Pi. Ha conseguito un master in business administration a pieni voti presso la Harvard Business School, come George F. Baker Scholar, e un dottorato in economia aziendale presso la Harvard University.

Il professor Porter ha ricevuto numerosi premi e onorificenze, tra cui il premio David A. Wells di Harvard in economia per la sua ricerca nel campo dell'organizzazione industriale, il massimo premio dell'Academy of Management per i contributi accademici in materia di gestione, il premio Adam Smith della National Association of Business Economists e la John Kenneth Galbraith Medal. È stato eletto membro onorario della Royal Society of Edinburgh e di altre società onorifiche. Ha ricevuto venti dottorati onorari e diverse onorificenze nazionali, tra cui nel 2008 il primo Lifetime Achievement Award conferito dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti, per il suo contributo allo sviluppo economico.