CAD Software Blog


Otto vantaggi offerti dalla modellazione flessibile

Francesca Frattini


La progettazione è un mix particolare di creatività e problem solving, in cui gli strumenti dovrebbero aiutare nel passaggio dal concept al modello e consentire di effettuare modifiche in modo rapido ed efficace, ove necessario, anche lavorando con dati provenienti da sistemi CAD differenti.

Spesso però i progettisti si scontrano  con strumenti CAD che non aiutano.

Aggiungendo la modellazione flessibile al software CAD PTC in uso, il team riesce più facilmente a rispettare i tempi, ridurre i costi e migliorare la qualità dei prodotti avendo tutto sotto controllo, anche l’imprevisto.

L’e-Book gratuito “Modellazione flessibile” ne illustra le modalità, attraverso l’esperienza concreta clienti reali, le loro testimonianze e i risultati che hanno ottenuto.

 Aziende di tutte le dimensioni hanno aggiunto funzionalità di modellazione flessibile alle loro soluzioni CAD per assicurarsi di mantenere il proprio vantaggio competitivo.

L’e-Book illustra, in soli 15 minuti, gli 8 principali vantaggi derivanti dall’utilizzo della modellazione flessibile e come possa concretamente facilitare il lavoro di progettazione, attraverso esperienze reali e dimostrazioni di PTC Creo in azione.

Ecco i principali contenuti:

  • Introduzione e descrizione della modellazione flessibile: che cos’è e quali vantaggi offre
  • Come la modellazione flessibile può realmente migliorare la progettazione
  • Esperienze, vantaggi e risultati concreti ottenuti da aziende clienti reali
  • Brevi video esplicativi e dimostrazioni di PTC Creo in azione

In 15 minuti scoprirete come la modellazione flessibile possa realmente migliorare i vostri processi di progettazione.

Scaricate subito l’e-Book sulla Modellazione Flessibile e provate subito i vantaggi dell’utilizzo di PTC Creo con la versione di prova gratuita

“Chiunque può utilizzare i progetti esistenti e apportare modifiche per migliorare le prestazioni.
I nuovi progettisti possono sfruttare parti esistenti [di precedenti generazioni di moto] anche quando non è disponibile il progettista originale“.

– Olaf Seger, progettista di KTM




Lascia un commento

Condividi la tua opinione